Written by

A Lecce col Gambero Rosso per diventare chef

Corriere del Mezzogiorno| Views: 64

 Un’academy che introduce alle professioni della cucina

Professione chef? Oppure pasticcere? Ma anche commis? E se si volesse avviare un ristorante? Da dove partire? E se, più semplicemente, si volessero seguire le orme di Giorgione o diventare la Benedetta Parodi di casa nostra? Tutte le risposte a questi interrogativi si possono trovare all’Academy del Gambero a Lecce. Corsi amatoriali di cucina, ma anche e soprattutto corsi professionalizzanti in un settore che anche in Puglia prende sempre più consapevolezza del bisogno di un’offerta altamente qualificata. «Chi partecipa ai nostri corsi – spiega Fiorella Perrone una delle due coordinatrici della sede pugliese del Gambero Rosso –  viene qui spinto non solo dall’onda dell’overdose mediatica, ma si tratta di ragazzi talentuosi e motivati. Pronti a lavorare tante ore al giorno». L’avventura è partita un po’ in sordina nel 2005 e ci sono voluti un anno di gavetta e due donne davvero esuberanti per dare forma alla versione salentina della Città del Gusto del Gambero rosso, la sesta in Italia e l’unica da Napoli in giù. A guidarla Francesca Pagano e Fiorella Perrone: la prima, con un’abilitazione per diventare commercialista messa nel cassetto per scegliere la strada del vino; la seconda, invece, storica delle relazioni internazionali dell’università del Salento con una grande passione per la cucina. Tutto intorno una selezione di chef pugliesi che vestono i panni dei docenti appassionati ai quali si affiancano gli evergreen che arrivano direttamente da Roma, dalla sede centrale del Gambero Rosso, volti televisivi ormai amati dal pubblico e che portano la loro esperienza in tutte le Academy lungo lo Stivale. Così, a pochi passi dal Duomo di Lecce, nella deliziosa piazzetta Panzera, in quella che è la sede del Distretto Agroalimentare, trovano spazio le 12 postazioni da cucina per appassionati e per giovani professionisti. La scelta di corsi è vastissima; dalla cucina tradizionale che porta alla scoperta dell’arte del Pasticciotto leccese, alle tecniche di sfilettatura del pesce, dalla pizza napoletana con Andrea Godi al risotto perfetto, passando dalle paste ripiene e alla bellezza dei dolci di Francesco Pellegrino, con uno sguardo anche ai più piccini che possono seguire dei corsi pensati per loro.

Nei prossimi giorni, partirà il corso per diventare Commis e di grande appeal è quello per i cuochi professionisti «punta di diamante dell’offerta formativa che professionalizza in cucina» spiegano Fiorella e Francesca. Accanto a questi, grande attenzione anche verso il mondo del beverage con approfondimenti sul vino e sugli abbinamenti perfetti ma anche sul vasto e affascinante mondo dei cocktail che ormai hanno la loro dignità anche sulle tavole gourmet.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *